Distretto turistico Costa d’Amalfi

Il Distretto Turistico Costa d’Amalfi, istituito con decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo il 17 Gennaio 2014, abbraccia l’intero territorio dei comuni costieri e apre nuove prospettive per il comparto turistico e balneare della Costa d’Amalfi.

Piccole e medie imprese, enti locali ed altri soggetti pubblici, associazioni di categoria e tutti i soggetti che concorrono alla formazione dell’offerta turistica avranno finalmente la possibilità di fare sistema per meglio rispondere alle esigenze del mercato, sostenere la cooperazione tra le imprese, migliorare l’organizzazione dei servizi e promuovere nuovi modelli di sviluppo.

Obiettivo comune è riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale ed internazionale, accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del Distretto, migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, assicurare garanzie e certezze giuridiche alle imprese che vi operano con particolare riferimento alle opportunità d’investimento, di accesso al credito, di semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni.

www.distrettocostadamalfi.it

Potrebbero interessarti:

Voucher Diagnosi Digitale

Obiettivo principale della Diagnosi Digitale è stato quello di implementare per tutti i settori Alden un ulteriore strumento di business intelligence, ossia un componente zucchetti aggiuntivo denominato CRM avanzato, che ha consentito all’intero personale di ALDEN di avere a portata di click tutte le informazioni relative al rapporto con i clienti: dal registro dei contatti alle transazioni concluse, dalle fatture emesse al supporto post-vendita e così via.

Cultura Crea – Miti Music

L’ idea progettuale nasce dalla volontà di due professionisti del settore culturale musicale di voler offrire un servizio nuovo e originale allo spettatore appassionato dell’opera sinfonica.

Rebelum

Ravello è da anni il centro della Costiera Amalfitana dove maggiormente si sente l’influenza positiva della cultura e delle arti. Grazie al famoso “Ravello Festival” ormai attivo da più di mezzo secolo, la città della musica d’estate, come amano definirla i ravellesi, migliaia di turisti stranieri decidono di visitare non solo gli splendidi concerti di musica classica, ma anche le antiche ville medievali di Villa Rufolo e di Villa Cimbrone.