Green New Deal 2022

Decreto Interministeriale MISE MEF 01/12/21
Decreto Direttoriale MISE 23/08/22

Dotazione

600 milioni di euro, a valere sul Fondo rotativo per le imprese e gli investimenti in ricerca (FRI)
150 milioni di euro, a valere sulle disponibilità assegnate dalla Legge 160 del 27/12/2019
Entrambe le dotazioni sono suddivise equamente tra procedura a sportello e procedura negoziale.

Beneficiari

Imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca, sia come singole proponenti che in forma congiunta (contratto di rete o altra forma contrattuale di collaborazione) tra:

max 3 co-proponenti per programmi di importo inferiore a 10 milioni di euro
max 5 co-proponenti per programmi di importo superiore a 10 milioni di euro

Progetti ammissibili

Progetti di Ricerca & Sviluppo, e per le PMI anche di industrializzazione dei risultati, di importo non inferiore a 3 milioni di euro, volti a perseguire gli obiettivi del New Green and Innovation Deal, quali decarbonizzazione dell’economia, economia circolare, riduzione dell’uso della plastica e sostituzione della plastica con materiali alternativi, rigenerazione urbana, turismo sostenibile, adattamento e mitigazione dei rischi sul territorio derivanti dal cambiamento climatico.

Voci di spesa ammissibili

Per le attività di ricerca e sviluppo sono ammissibili voci per:
– Personale dipendente (escluse mansioni amministrative, contabili e commerciali)
– Strumenti e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto
– Servizi di consulenza e altri servizi inclusi acquisizione e ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, brevetti e know-how
– Materiali
– Spese generali

Per le attività di industrializzazione concesse alle PMI sono ammissibili voci per:
– Acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi
– Immobilizzazione immateriali relative a brevetti di nuove tecnologie, prodotti e processi
– Consulenze di natura non continuativa o periodica.

Agevolazione

• Finanziamento agevolato, a tasso dello 0.5% nominale annuo, di importo pari al 60% dei costi di progetto, concedibile in presenza di finanziamento bancario almeno per il 20% dell’importo progettuale
• Contributo a fondo perduto pari al 15% dei costi ammissibili come contributo alla spesa in ricerca industriale e sviluppo sperimentale e consulenza all’industrializzazione, per il 10% come contributo in conto impianti.

Presentazione delle domande, scadenza e durata

Le domande potranno essere presentate dal 17/11/2022 secondo procedure distinte, comunque con istruttoria sulla base dell’ordine cronologico di presentazione:

• a sportello per programmi di importo fra 3 e 10 milioni di euro
• negoziale per programmi di importo fra 10 e 40 milioni di euro

I progetti devono avere durata compresa tra 12 e 36 mesi.

Vuoi più informazioni?

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa, compila il form.

Potrebbero interessarti:

Bonus Energia Regione Campania

La Regione Campania ha stanziato 58 milioni di euro per sostenere le imprese manifatturiere del territorio che nel 2022 hanno subìto un incremento del costo dell’energia dovuto alla crisi energetica.

Scopri di più

Bando Brevetti+, Disegni+ e Marchi+

Sono diventati operativi i nuovi bandi per la concessione delle misure agevolative denominati  Brevetti+, Disegni+  e Marchi+.In favore delle tre misure, sono stati messi a disposizione per l’anno 2022, 46 milioni

Scopri di più